Cercare un'alternativa

Esistono diversi strumenti a supporto delle imprese per la ricerca, la valutazione, l’analisi e la verifica della disponibilità delle sostanze alternative e per lo studio della fattibilità economica correlata all’ipotetica scelta dell’alternativa.

La vostra impresa deve sostituire una sostanza pericolosa perché è imposto dalla normativa? Vuole sostituire una sostanza in seguito alle richieste dei propri clienti? Vuole sostituire per innovare?

Qualsiasi sia la ragione che spinge l’impresa a sostituire, i passaggi da seguire si equivalgono.

Indicazioni generali su come approcciare la sostituzione sono disponibili nella pagina Substitution of hazardous chemicals.

Nelle pagine ECHA: Sostituzione con sostanze chimiche più sicure si trovano consigli e strumenti per affrontare il percorso della sostituzione.

Per iniziare, devono essere ben note funzioni e prestazioni della sostanza da sostituire. Una volta caratterizzata la sostanza da sostituire, è possibile identificare una sostanza alternativa (o più sostanze alternative). Le informazioni relative alla sostanza alternativa devono essere note! Se non si trovano informazioni su una sostanza alternativa, l’assenza di informazioni non significa che la sostanza non sia pericolosa!

Le sostanze soggette a norme che ne limitano o vietano l’utilizzo sono indicate nelle seguenti Banche dati sostanze. Inoltre è utile consultare la SIN List (Substitute it Now!), un database utilizzato a livello globale che contiene le sostanze chimiche che potrebbero essere vietate o comunque messe in restrizione in un prossimo futuro. Se si cerca una sostanza alternativa, sarebbe opportuno non utilizzare una sostanza presente nella SINList, dal momento che presto potrebbe essere ristretta o bandita!

Come raccogliere altre informazioni utili per la sostituzione

1. Rivolgendosi ad associazioni di settore, università ed enti di ricerca, letteratura, fornitori di sostanze;

2. Utilizzando portali e database online, quali:

  • OECD Substitution and Alternatives Assessment Toolbox: Questo sito dell’OECD consente di individuare Tools e Database che contengono informazioni utili a identificare le alternative; offre guide ed esempi di casi studio.
  • SUBSPORTplus è un Portale nato da un progetto europeo LIFE+ che contiene, tra le altre, informazioni utilissime per una sostituzione consapevole, con un database con casi studio e numerosi link e novità sulla sostituzione.
  • ChemSec Marketplace: Il Marketplace è un sito Web business to business in cui acquirenti e venditori di alternative possono interagire. Non solo offre un'opportunità di mercato unica per i produttori delle alternative, ma anche uno sportello unico per le società di utilizzatori che desiderano sostituire sostanze chimiche pericolose nei loro prodotti.  Il Marketplace ricorda altri siti Web di contenuti creati dagli utenti. Proprio come eBay o Airbnb, è possibile creare i propri annunci, mostrando a tutti che si ha un'alternativa da vendere o che si vorrebbe acquistarne una.
  • ANSES: Substitution-CMR: L'Agenzia francese per la sicurezza ambientale e della salute sul lavoro (Afsset) ha  sviluppato questo strumento per sostenere la sostituzione di sostanze chimiche classificate come CMR 1 o / e 2. Il sito web contiene diverse risorse per aiutare gli utenti a sostituire: metodologie, schede tecniche per CMR e alternative, storie di successo, ecc.
  • Portale OECD sulle sostanze per- e poli-fluoroalchiliche: Questo portale dedicato serve a facilitare lo scambio di informazioni sulle sostanze chimiche per- e poli-fluorurate, concentrandosi in particolare sulle sostanze per- e poli-fluoroalchiliche (PFAS).

Questa pagina ti è stata utile?

NO