L'ECHA ha presentato una raccomandazione alla Commissione europea per modificare le voci relative a quattro ftalati presenti in allegato XIV, aggiungendo la proprietà di interferenza endocrina.

ECHA ha riorganizzato il processo di inquiry: i richiedenti verranno rapidamente indirizzati alla pagina REACH-IT relativa ai co-registranti, in base agli identificatori numerici forniti.

È disponibile sul sito ECHA il parere finale dei comitati per la valutazione dei rischi (RAC) e per l'analisi socio economica (SEAC), sulla restrizione di sostanze contenute in inchiostri per tatuaggi e trucco permanente.

Maggiori informazioni

ECHA inizierà a valutare il 20% dei fascicoli di registrazione in ciascuna fascia di tonnellaggio per migliorare la conformità delle registrazioni in essere ma entro il 2027 tutti i fascicoli saranno oggetto di controllo.

Il 21 Maggio 2019 l’EEB ha pubblicato un articolo in cui dichiara che i maggiori marchi europei producono e utilizzano prodotti chimici per cosmetici, alimenti, farmaci e materie plastiche senza completare importanti controlli di sicurezza previsti dalla normativa europea.
Il caso ha avuto molta attenzione mediatica.
La risposta dell’ECHA è stata chiara.

La comunicazione svolge un ruolo vitale nel sostenere il lavoro normativo dell'ECHA per l'uso sicuro delle sostanze chimiche e per garantire che le aziende rispettino la normativa europea.

L'8 Maggio 2019, l'ECHA ha ritirato l'intenzione di restrizione per le oxo-plastiche.

Lanciato il 24 aprile il nuovo portale che consentirà alle aziende di preparare e inviare informazioni sulle miscele pericolose ai centri antiveleno.

La prima Relazione della Strategia Regolatoria Integrata presenta una mappatura di tutte le sostanze registrate che si trovano sul mercato dell'UE. Queste informazioni aiutano le autorità a identificare, pianificare e monitorare i progressi nell'identificazione e nella regolamentazione delle sostanze che destano preoccupazione.