Pubblicato il Regolamento di esecuzione (UE) n. 876/2021 che semplifica la procedura di autorizzazione per l'uso sostanze chimiche nella produzione di pezzi di ricambio obsoleti o per riparare prodotti fuori produzione.

Lo studio, commissionato da ECHA,  condotto da RPA Europe e Risk & Policy Analysts (RPA). L'obiettivo comprendere quali informazioni siano attualmente note sul riciclo chimico dei rifiuti

La Guida Orientamenti sulla compilazione delle schede di dati di sicurezza (Vers. 4.0 Dicembre 2020), aggiornata in base all'ultima versione dell'allegato II al REACH, è ora disponibile in tutte le lingue della Comunità Europea.

ECHA raccomanda alla Commissione Europea di aggiungere sette sostanze, tra cui  D4, D5 e D6, nell'elenco delle sostanze soggette ad autorizzazione.

Decima Raccomandazione

 A causa di limitazioni tecniche, il database ECHA non è in grado di trattare fascicoli di notifica SCIP contenenti più di 1000 componenti, come comunicato in precedenza.

Sono state aggiornate le Q&A sulla Brexit e la pagina ECHA dedicata.

A partire dal 1° gennaio 2021 le domande di autorizzazioni e le autorizzazioni rilasciate ad aziende in UK, non trasferite ad entità legale nella Cominutà Europea, hanno il seguente impatto:

Le restrizioni REACH aiutano a proteggere i cittadini e l'ambiente dai rischi di sostanze chimiche pericolose. Il Report ECHA, pubblicato oggi, 16 febbraio, esamina gli impatti delle restrizioni a livello dell'UE e mostra che i loro benefici per la salute sono quattro volte maggiori dei costi.

Maggiori informazioni

L'aggiornamento si è reso necessario in seguito alle Sentenza della Corte di Giustizia Europea T-837/16 e  T-108/17 in merito alla valutazione delle alternative disponibili e al piano di sostituzione da Allegare alla domanda di autorizzazione.

Guidance on the preparation of an application for authorisation